C’è questo strano trabiccolo davanti a me, nella fila per il controllo passaporti della dogana greca. Mi avvicino: è una specie di tandem, di quelli però in cui si pedala quasi da sdraiati, ed è carico di bagagli. Arrivano i conducenti e iniziamo a chiacchierare. Sono due ragazzi francesi che mi lasciano sbalordito: stanno anche loro facendo il giro del mondo, ma con quello strano aggeggio! Sono partiti a settembre e contano di tornare a casa la prossima estate. Resteranno nell’emisfero nord: dopo Grecia e Turchia saliranno in…